Nuovo Regolamento dell’EPAP – comunicato del Presidente

I Ministeri competenti hanno appena approvato le modifiche al Regolamento per l’attuazione delle attività statutarie in data 31 marzo 2022, come da pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del 16  aprile 2022, data da cui decorre l’efficacia del Regolamento stesso.

Tra le principali novità del Regolamento, segnalo l’incremento della aliquota per il calcolo del contributo integrativo che cresce dal 2% al 4%.

Si tratta di un risultato ottenuto da EPAP grazie a una battaglia importantissima intrapresa da tempo e perseguita fino ad ottenere anche il giudizio positivo al Consiglio di Stato del 2018. Ciò consentirà all’attuale Governance di EPAP di realizzare l’obiettivo di far crescere le pensioni senza oneri a carico degli iscritti. 

L’aumento del contributo integrativo è stato richiesto dall’Ente quale atto doveroso per adeguare le prestazioni, previdenziali ed assistenziali che eroga l’EPAP: difatti il 2% di maggiorazione del contributo integrativo è destinato al montante dell’iscritto che lo avrà prodotto, come espressamente indicato dall’articolo 4, comma 6, lettera b del “nuovo” Regolamento per l’attuazione delle attività statutarie di EPAP. 

E’ importante segnalare che tale maggiorazione dovrà essere applicata su tutte le fatture emesse dagli iscritti a far data dal 16 aprile 2022, data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e corrispondentemente tale importo aggiuntivo derivante dalla maggiorazione verrà riversato dall’Ente sul montante dell’iscritto che ha emesso la fattura. 

Inoltre Epap ha messo in atto misure e strumenti per stare più vicino al professionista, sia come individuo sia quale componente di un nucleo familiare, tenuto conto del periodo storico che stiamo vivendo. 

Il Regolamento novellato estende il concetto di welfare che da passivo ( interventi per determinate necessità) diventa anche attivo e preventivo in favore delle professioni e in particolare dei giovani, per assicurare una assistenza focalizzata sulla capacità lavorativa del professionista, che va dal sostegno economico per rimettersi in carreggiata dopo un momento critico, fino all’assistenza strategica finalizzata alla pianificazione della carriera.

Un welfare che accompagna i professionisti nell’esercizio dell’attività professionale, specialmente nei momenti topici della vita professionale, come la startup o la riduzione di reddito.

Epap ha collocato il professionista al centro della politica dell’Ente, in tal senso anche l’impegno assunto da tempo e codificato nel Regolamento di poter incrementare il montante riscattando altri periodi come il periodo di servizio militare obbligatorio, periodo di servizio civile sostitutivo e di servizio equiparato al servizio militare, non coperti da altre forme pensionistiche obbligatorie.

A tal proposito è già pubblicata una pagina dedicata sul sito dell’Ente con la nota esplicativa in merito alle modifiche apportate. (Regolamento EPAP)

Il Presidente
Stefano Poeta

 

NOTA DELLA FEDERAZIONE

I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi del nostro sito. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi